Intervista a Matteo Lonardi presente all’Art Dubai 2018

This slideshow requires JavaScript.

Durante la nostra visita, come blog accreditato  presso l’Art Dubai, abbiamo avuto il piacere di intervistare un nostro giovanissimo connazionale, Matteo Lonardi, presente all’evento con il suo progetto “Reframe Saudi”.

Matteo Lonardi è un fotografo e regista che vive tra New York e Londra. Attualmente è direttore della sezione video di Culturunners, organizzazione che mobilita artisti a livello internazionale per raccontare storie e favorire performance artistiche in grado di superare frontiere fisiche e psicologiche. Attualmente il progetto più importante di Culturunners  è un road trip con una serie di artisti che si snoda ormai da alcune stagioni in pullman attraverso gli Stati Uniti e con altri mezzi in Medio Oriente.

Matteo si è laureato in fotografia alla Parsons New School di New York e ha conseguito il master in Giornalismo alla Columbia University. Nel 2014 ha vinto il primo premio della FP A Scholarship, l’associazione dei corrispondenti  stranieri a New York. Nel 2015 ha vinto il bando del Brown Institute for Media Innovation grazie al progetto in realtà virtuale “Reframe Iran”. Nel 2016 “Reframe Iran” ha ottenuto il premio come miglior film al Word Vr Forum di Crans in Svizzera. I lavori di Lonardi sono apparsi su The Guardian, BBC, BBC Arabic, Los Angeles Times, Creative Time Reports e The Huffington Post.

Entusiasmati dalla preview di “Reframe Saudi”, abbiamo voluto chiedergli qualche curiosita’ in piu’, per esempio, come nasce il progetto, quali sono i suoi studi, il filo conduttore…

Il progetto nasce a seguito di reportage fotografici di artisti in Marocco e India, dove l’idea era quella di far vedere i Paesi attraverso i loro occhi, facendo poi  le pubblicazioni su riviste e giornali tipo “Il Corriere”, “The Guardian”; nel 2014, grazie al Master alla Columbia University, Matteo conosce “un grant” che ha finanziato il primo film in realta’ virtuale sugli artisti Iraniani (Reframe Iran); successivamente, incontra Ahmed Mater, un famoso artista saudita nonche’ Direttore del Misk Art Institute (innovativa hub culturale per l’arte Saudita e, Araba, in generale), e gli ideatori del Culturunners che apprezzando il progetto, propongono a Matteo di realizzarne uno anche in Arabia Saudita, che dopo due anni per la ricerca dei finanziamenti, viene completato.

Impegni futuri, fare lo stesso progetto in altri paesi, scegliendo dei temi e degli artisti che ne parlino nel proprio contesto.

Reframe Saudi e’ un film-documentario in realta’ virtuale (durata 20 minuti), che esplora l’Arabia Saudita guardandola dall’interno degli studi di artisti sauditi.

Mentre in Reframe Iran, il contesto sono gli artisti iraniani della diaspora, che avevano nostalgia del loro Paese che non vedevano da anni, in Reframe Saudi, invece, il filo conduttore  e’ l’aria di cambiamento che si respira nel Paese.

Produzione tutta italiana e artisti sauditi.

Il pubblico dell’Art Dubai, e’ invitato a sperimentare personalmente la visione di Reframe Saudi, in esclusiva preview prima della presentazione ufficiale presso il World VRForum Giugno 2018, diventando testimoni attraverso la narrazione degli artisti, del cambiamento culturale in atto nel Regno Saudita.

Grazie a Matteo per il tempo dedicatoci, Viva L’Italia e la creativita’ italiana!!

Buona visione  🙂